LA BACHECA FIPAV TRE.UNO
GUIDA TECNICA
SITO UFFICIALE VOLLEY S3
FIPAV TiVù - CANALE YOUTUBE
NEWS DALLE SOCIETÀ
INIZIA NEL SEGNO DELL'ENTUSIASMO LA STAGIONE DEL POOL PREALPI

21/11/2019

Un'atmosfera di sano sport ed entusiasmo ha permeato la presentazione del Pool Prealpi di domenica 17 novembre, nella presitigiosa cornice dell'Auditorium della Banca Prealpi a Tarzo. [continua]
PRESENTATA LA NUOVA AGGREGAZIONE "AZZURRA"

07/11/2019

Nello scorso mese di ottobre la neonata aggregazione sportiva “AZZURRA” ha presentato, ad autorità sportive, civili, sponsor e famigliari i gruppi e gli allenatori per la stagione 2019/2020. [continua]
GRANDE PARTECIPAZIONE A MOTTA PER LA PRESENTAZIONE DELLE SQUADRE 2019/20

30/09/2019

Si è tenuta domenica pomeriggio davanti al PalaGrassato la presentazione delle squadre della Pallavolo Motta targata HRK per la stagione alle porte. [continua]
IN 800 ALLA PRESENTAZIONE DI VOLLEY PRO. NEW ENTRY: E' L'OLYMPO DI QUINTO

30/09/2019

4 società, 15 allenatori, 300 atlete, 23 campionati. Il DT Berardi: «Gli ingredienti del successo? Lavoro e pazienza» [continua]
PRESENTAZIONE VOLLEY PRO

27/09/2019

Domenica prossima alle 15 al palazzo dello sport di Zero Branco, l’unione sportiva denominata Volley Pro toglierà i veli sulla stagione 2019/20. [continua]
COLLEGAMENTI UTILI
TREVISO TODAY Portale Fipav Guida pratica Tesseramento Online Sportello consulenza fiscale Coni registro
Iscrizione Newsletter

IL SUSEGANA SCOMMETTE SUI GIOVANI TALENTI E SULLA CRESCITA DELLO STAFF

mercoledì 30 ottobre 2019 - Comitato
Neo promosso in C femminile, il gruppo guidato da Luca Ros punta a ambiziosi risultati coltivando la cultura dello sport a tutte le età e livelli.
Con un passato da calciatore alle spalle ma tre figlie che hanno tutte scelto di praticare pallavolo, Luca Ros non poteva che sposare questo sport. Nei primi due anni trascorsi come presidente della Pallavolo Susegana - società che si può definire storica non solo per gli anni di servizio (è stata fondata nel 2003), ma anche per l’attenzione che ha sempre dedicato alla crescita del settore giovanile in un clima davvero comunitario - Ros ha portato già diversi cambiamenti al gruppo per innestare nello sport quanto di buono c’è nelle aziende: formazione di chi ha un ruolo attivo nella società ed sperimentazione di nuovi progetti. Una base solida per costruire risultati duraturi a partire dalle ragazze della Serie C che, dopo essere state ripescate l’anno scorso, hanno iniziato questo nuovo capitolo “storico”, il primo in questa categoria. 
 
La volontà è stata di riorganizzare la società con logiche quasi aziendali, dandoci degli standard da rispettare, un’immagine nuova e soprattutto un allineamento continuo tra le tre figure chiave della società: dirigenti, allenatori e genitori. Questo processo sta giovando agli atleti e alle dinamiche delle squadre, specialmente nella prima categoria ma anchenel settore giovanile, grazie anche al coinvolgimento di professionisti esterni come gli allenatori Agostino Arena per la prima squadra e Teresa Biasi per le giovanili” ha detto Ros.
 
Presidente, cosa vuol dire portare in un club sportivo logiche aziendali?
"Significa soprattutto portare formazione. Abbiamo iniziato con un corso di 30 ore dedicato al ruolo del dirigente perchè il dirigente, come dico io, è il presidente di ogni squadra e deve avere tutti gli elementi e le nozioni giuste per fare bene il proprio lavoro. Il corso si è chiuso con l’intervento di Andrea Zorzi e per noi è stato davvero interessante perchè ci dimostra che possiamo fare qualcosa in più come società e come direttivo. Per questa stagione abbiamo attivato altri corsi sia per dirigenti ma anche per allenatori e genitori".
 
Il ripescaggio vi ha portato per la prima volta in serie C, quali sono gli obiettivi?
L’anno scorso non eravamo al top come livello ma eravamo al top come unione della squadra. Con il ripescaggio eravamo davanti ad un bivio ed abbiamo deciso di fare “il” passo, forti anche di un ottimo allenatore come Agostino Arena. L’obiettivo è di divertirci facendo bene, è il nostro primo anno in C e vogliamo salvarci per costruire qualcosa di ancora più competitivo l’anno prossimo, anche se ovviamente si spera sempre di andare oltre le aspettative”.
 
Susegana ha attivato diverse collaborazioni con società limitrofe, sperimentazioni positive specialmente per quanto riguarda il progetto “Fast”: di cosa si tratta?
Le under 14 e 16 femminili Fast sono di fatto selezioni di atlete provenienti da Pallavolo Susegana e dalla Spes Conegliano, create al fine di coltivare i talenti e farli crescere all’interno del territorio. Se lo fai singolarmente non ci sono i numeri e per questo siamo stati felici di poter avviare il progetto, che si è dimostrato vincente per tutti: le ragazze sono motivate e stimolate dalla possibilità di far parte di una selezione che vorremmo diventasse agonistica, chi non vi rientra è motivato a migliorare e trova più spazio in campo e hanno la possibilità di sperimentare stili di allenamento diversi visto che condividiamo anche gli allenatori e le palestre. L’altra sperimentazione invece nasceva dalla difficoltà nel fare le squadre maschili per mancanza di ragazzi che giocano o vogliono avvicinarsi alla pallavolo, quindi abbiamo creato assieme all’Aurora (Pianzano, ndr) e alla Pallavolo Nervesa il Pool Prealpi. Logisticamente è difficile specialmente perché c’è un po’ di distanza da fare per partecipare agli allenamenti, ma pur di tenere vivo anche il settore maschile stiamo facendo tutti degli sforzi in questo senso”.
 
Ed il settore giovanile?
Centrale per noi è coltivare un grande settore giovanile perché credo nello sport e nel bene che lo sport fa ai giovani. Siamo orgogliosi di essere una delle 72 società che collabora con la scuola di pallavolo Anderlini di Modena. Per noi è una fonte di ispirazione e di insegnamenti che possiamo trasferire ai nostri piccoli atleti e atlete, con la possibilità di avere degli scambi di allenatori e di idee che ci permettono di farci crescere. Il fatto di poter avere la Serie C femminile e la prima divisione maschile sono da traino per tutti i piccoli pallavolisti che sono linfa vitale di ogni società. Il lavoro che stiamo facendo, a livello giovanile e non, non sarebbe possibile senza i nostri sponsor, la collaborazione con le altre società ed il sostegno della Fipav Tre.Uno".
 

« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - info@fipavtreuno.net - Telefono 0422.277453 - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie